Pastiera senza latticini e senza soia by Welda

Che cosa cucini di buono e bello a Marzo? #gioco Non poteva mancare nel gioco di marzo la ricetta “senza” della nostra amica Welda del blog Cioccolato&liquirizia . Welda  magicamente riesce a  rinunciare ad ingredienti allergizzanti, senza rinunciare a fare dolci di ogni tipo e soprattutto senza rinunciare alla bontà! Questa volta si è niente meno che, cimentata nel trasformare la classica pastiera napoletana in una pastiera senza… beata è quell’amica alla quale è stata preparata ;)… io di mio qualche piccolo consiglio glie l’ho dato 😉 ma la bravura è tutta sua ! I consigli per la spesa di Prelibata: Anche per Welda farina e miele dinamizzati  Pandora Universe ® Welda ha già impastato con la farina dinamizzata  il suo fantastico Challah  e leggete che cosa scrive .. .. e poi i limoni Igp di Sorrento della Masseria anche per Welda 😉 Così scrive Welda nel suo blog:  Una premessa a questa ricetta è d’obbligo: non sono napoletana, nemmeno i miei genitori o nonni e non ho mai fatto la pastiera. Ma mangiata si Questa ricetta è nata perché è uno dei dolci preferiti dalla mia Amica. E circa un anno fa o anche più le avevo promesso che ci avrei provato. Si, ma senza latticini. In più, qualche settimana fa, una ragazza che mi segue mi ha scritto chiedendomi un consiglio perché aveva provato a farla con il tofu o con la crema pasticcera con latte vegetale ma il risultato non la convinceva. Ho pensato che essendo vicini a Pasqua fosse proprio arrivato il momento di farla e sperimentare. Questa la sfida: Tolti tutti i latticini, anche delattosati per non avere nemmeno...

Torta Rustica di DesideribyMarcella

Che cosa cucini di buono e bello a Marzo?#gioco Ancora una ricetta di Marcella del blog DesideribyMarcella , nel suo blog la ricetta la trovate passo passo…;) Notate la decorazione sopra la torta <3  complimenti Marcella ! Consigli della spesa di Prelibata: Non mi stancherò mai di consigliarvi la farina Biodinamica di Pandora Universe® , farina macinata a pietra da grano coltivato solamente con microorganismi dinamizzati, la purezza e la qualità del grano esalta la qualità della farina, rendendola viva ed elastica e sprigionando l’amore ed il rispetto per Madre Terra … non sono esagerata , provare per credere 😉 ..e poi in questa ricetta spenderei una parola sulla scamorza affumicata. La scamorza è uno di quei formaggi che tutti al nord pensiamo di conoscere , perchè si trovano nel banco frigo dei supermercati, a volte anche già tagliati in fette. In realtà quello che conosciamo non ha nulla di famigliare con la vera ed originale scamorza, che si mangia  al sud . Fatta in caseifici artigianali, solo allora potrete dire di aver mangiata la scamorza , quella del supermercato è un’altra cosa e non chiedetemi cosa ;).. Le mani che vedete fotografate sono le mani della famiglia DeGregorio Casari da 3 generazioni, scelti da noi per il mercato di Prelibata       Così scrive Marcella :   Torta rustica farcita con scarola,salsiccia e scamorza …un antipasto caldo/freddo, un secondo sfizioso, uno spuntino, da picnic… và benissimo in qualsiasi portata… Soprattutto ora in questi giorni con la primavera alle porte e la Pasqua in arrivo..questa sfiziosità si accompagna molto bene. A differenza della napoletana ho preferito la mia pasta...

La Pastiera di Antonio

Che cosa cucini di buono e bello a Marzo? #gioco E dopo averci mandato la ricetta del Casatiello , Antonio, da cuoco di tradizione non poteva non mandarci la ricetta della sua pastiera ! Diteci che cosa ne pensate ? Da quando l’abbiamo scoperta non lo smettiamo  più di dirlo .. consigliano la farina dinamizzata o Biodinamica ( è lo stesso)  Pandora Universe® una  magia che nasce dall’amore per Madre terra, che si sente nella lavorazione, in bocca e soprattutto in salute 😉 Ingredienti: 400g di farina 150 gr di burro ca. 150g di zucchero 3uova per la pasta frolla per  il  ripieno 300g di ricotta 250g di zucchero 2uova intere+2tuorli 50g di cedro acqua fiori di arancia 25 g grano 350 gr un pizzico di limoncello cannella qb latte 250g burro 30g vanillina spolverata di zucchero a velo Preparazione: in un mixer mettere farina setacciata il burro freddo a pezzi un pizzico di sale e lo zucchero azionare il mixer pochi istanti per ottenere la sabbiatura poi trasferire in una ciotola e unire i tuorli impastare velocemente a mano il tempo di compattare gli ingredienti poi trasferire su di un piano di lavoro e formattare un panetto di pasta e fatelo riposare con pellicola trasparente in frigorifero per circa un’ ora nel frattempo preparare la crema densa di grano versatela in una ciotola capiente e lasciate intiepidire mescolate con ricotta lo zucchero e i tuorli e lavorate per un composto omogeneo mescolate e unite la vanillina cedro e arancia imburrate e infarinate uno stampo di 24 cm prendete il panetto e stendetelo sulla teglia fate dei fori e...

Ciambelle di Pasqua Marchigiane ricetta DesideribyMarcella

Ancora un ricetta di Marcella, che generosamente condivide con noi delle favolose ciambelle Marchigiane , anche per questa ricetta nel suo blog DesideribyMarcella trovate i procedimenti passo passo . I nostri consigli per la spesa?  Sicuramente avrei usato i limoni Igp della Masseria di Sorrento e avrei usato la farina Dinamizzata Pandora Universe®. Se volete scoprire quali sono le importanti caratteristiche di questa farina , cliccate qui ! Così scrive Marcella : Ciambelle di Pasqua Marchigiane senza mosto ma con latte , la classica ricetta della mia nonna, dolce tipico delle Marche, molto buone e profumate con l’aggiunta a piacere di aromi o spezie  : uvetta, semi di anice , gocce di cioccolato … Solo pochi e naturali ingredienti, ho solo modificato  il procedimento , ed il risultato sono molto più soffici e leggere. Molto gustose e profumate…con nutella,marmellata,da pucciare , … si adattano in tutte le versioni. Semplici da fare chiede solo il tempo di lievitazione. Ingredienti: 4 uova 400 grammi di zucchero ( se desiderate poco dolci si può anche diminuire ) 500 ml di latte tipido 120 grammi di lievito di birra fresco 250 ml di olio ( mais o girasole) buccia di limone o arancia grattugiata 1,600/1,700 Kg di farina O aromi/ spezie facoltativi: semi di anice, uvetta , gocce di cioccolato… un pizzico di sale Dose per circa 8 ciambelle   Procedimento:   Il lievitino: Scaldare tiepidamente il latte , immergervi il lievito e fate sciogliere bene. Aggiungere 300 grammi di farina un pò per volta per evitare che si formino grumi mescolando, coprire con pellicola e fate riposare 15/20 minuti ,il tempo per...
Cestini di zafferano ripieni ricetta di Desideri by Marcella

Cestini di zafferano ripieni ricetta di Desideri by Marcella

Che cosa cucini di buono e bello a Marzo? #gioco E’ bastato fare un fischio e Marcella Vignetti , ha pescato subito dal suo blog.desideribymarcella  qualche bella ricetta Marzolina. Visitate il suo blog, troverete anche le foto passo passo per fare questi bellissimi cestini di zafferano. Il nostro consiglio ? Ovviamente farina Biodinamica Pandora Universe® 😉  lo zafferano può essere sostituito con la curcuma e consiglierei il lievito madre secco bio…..solo perchè mi avete chiesto un consiglio 😉 ah dimenticavo, alla luce delle ultime notizia del telegiornale sempre più convinta dell’importanza di conoscere di persona chi produce il cibo che mangiamo, quindi vi consiglio anche il grana padano di Lugi Guarnieri 😉   Così ci scrive Marcella: Cestini di zafferano ripieni con spinaci e ricotta …un esempio di torta salata per antipasto , picnic , cene , aperitivo.. un pasto molto profumato e di buon gusto !!! Si può servire sia calda che fredda … ovviamente calda se ne assapora di più il gusto , soprattutto lo zafferano, ma và bene anche fredda… Possibile fare tortini monoporzione , oppure una torta più grande poi servire  a fette o pezzi quadrati.. Molto bello se avrete uova di quaglia …farete un ottimo figurone…   Ingredienti: Per la base : 200 ml di latte 1 bustina di zafferano 300 grammi di farina 1 cucchiaino di sale 1 cucchiaino di zucchero1 bustina di lievito istantaneo ( Paneangeli ) per torte salate Per farcire : 500 grammi di spinaci 1  noce di burro sale / pepe q.b. 250 grammi di ricotta 50 grammi di grana grattugiato uova di quaglia / o gallinella  – facoltativoPrima di tutto...

Casatiello di Antonio-giocoPrelibata

 Che cosa cucini di buono e bello a Marzo? #gioco  Antonio generoso e appassionato chef di famiglia ha sempre qualche ricette da condividere con noi !  Per il gioco di Marzo ci propone una sua versione di Casatiello, lievitato salato tipico della Pasqua Napoletana. Noi abbiamo fatto il Tortano..la differenza tra i due?  Le uova e la scelta della farcitura. Negli ingredienti di Antonio trovate i nostri consigli della spesa, per cucinare sempre con prodotti sani, di filiera corta, acquistati direttamente da chi li produce in modo etico e sano. Ed ecco il  Casatiello di Antonio Incredienti : 750 g di farina un cubetto di lievito di birra 4 uova 80g di strutto due bicchieri  di acqua abb. Sale- pepe-ciccioli di maiale – mortadella– Auricchio– salame- Preparazione: fare una fontana di farina unire lo strutto sale e abb. Pepe dopo sciogliere il cubetto di lievito in acqua tiepida e impastare, lasciare riposare . Nel frattempo tagliare a cubetti gli affettati con i formaggi , stendere su di una spianatoia infarinata la pasta e unire la dadolata di salumi arrotolare la pasta formando un rotolo e disporlo su di una teglia per ciambellone unta con lo strutto ungere la superficie del rotolo con un po’ di strutto se piace si possono unire delle uova creando un incavo sulla parte superiore. Lasciare fino a che non raddoppia e dopo circa due o tre ore ed infornare a temperatura di circa 180° g ....