Il prosecco di Colsaliz

Il prosecco di Colsaliz

Se dici Prosecco dici Veneto.. , un territorio alle spalle di Venezia,  nel cuore della zona classica del Prosecco DOC, nell’area più vocata di Collalbrigo, di Refrontolo e del Feletto dove per attestazione del Bonifacio tra il 500 e il 600 i vini prodotti in tale zona venivano chiamati “preziosi” per l’eccelsa qualità, sorge appunto  l’azienda agricola ColSaliz. Prende il nome dal colle  che sembra derivi dalla conformazione del terreno di tipo arenario chiamato dialettalmente “saliz”. Non si poteva non citarlo il nome del terreno dato che è proprio  il terreno che  dà le  particolari caratteristiche alle uve di Prosecco di questa zona. L’azienda di proprietà di Antonio Faganello, nuova come struttura ma vecchia di tradizione ed esperienza vitivinicola tramandata da padre in figlio dal lontano 1889, si sviluppa in 15 ettari di vigneto situato nel comune di Refrontolo e favorevolmente esposto da ovest a sud-ovest ad un’altitudine fra i 200 e i 300 metri slm. I sistemi d’allevamento del vigneto che sono il “silvoz” e “alla cappuccina”, aggiunti ad una adeguata densità di impianto, assieme ad una drastica riduzione di fertilizzanti ne garantiscono l’ottima qualità dell’uva Prosecco. Grazie ad una sostanziale diminuzione di produttività per ceppo i  vini prodotti in questa azienda sono tutti ottenuti da uve Prosecco di proprietà dove con modernissimi impianti di vinificazione si passa dalla spremitura soffice alla fermentazione del mosto in recipienti a temperatura controllata e successivamente in autoclavi per la presa di spuma. Il Prosecco ColSaliz viene proposto nelle due versioni: frizzante e spumante. E noi che lo abbiamo assaggiato, annusato e bevuto … ve lo consigliamo 😉 La scheda di ogni...
SUPPA salumi dal 1960 gusto e tradizione

SUPPA salumi dal 1960 gusto e tradizione

Storia La Famiglia Suppa inizia la propria attività nel settore delle carni fin dal 1900, avviando a Fabrizia piccolo centro delle Serre Vibonesi, l’attività commerciale di macelleria, attività che si tramanda da quattro generazioni. Infatti dopo il nonno ed il padre nel 1960 Domenico Nazareno Suppa apre la sua prima macelleria a Toronto (Canada) continuando la lunga tradizione nel settore delle carni. Spinto da un profondo senso di appartenenza verso la sua terra, nel 1978 torna a Fabrizia, suo paese natale, e decide di avviare la stessa attività. Nel 1998 apre un secondo punto vendita a Fabrizia gestito dal figlio Antonio, portando avanti una tradizione familiare fondata sulla passione per questo lavoro e sul rispetto delle antiche tradizioni. Nel 2010 sulla scia delle due attività commerciali, Domenico Nazareno Suppa, per far crescere ancora di più le proprie capacità imprenditoriali nel settore delle carni e dei salumi,decide di realizzare l’Azienda denominata SU.SA. srl (Suppa Salumificio) situata a Fabrizia VV nel Parco Naturale Regionale Delle Serre, dove si svolge un’attività di produzione di preparati a base di carne suina, adottando tecniche moderne di produzione nel rispetto della tradizione.  I prodotti dello stabilimento sono preparati con metodi e sistemi che se da un lato hanno le loro radici nel passato conservando la tipicità, dall’altro risentono di un continuo e ininterrotto sviluppo che adegua il prodotto alle necessità nutrizionali odierne. Per ottenere un prodotto eccellente è necessario che le carni siano di ottima qualità ed è per questo che, nella scelta dei fornitori la famiglia Suppa pone una costante attenzione ai metodi di allevamento utilizzati, alla alimentazione dei bovini e dei suini, alla struttura degli...
L’Oro di Puglia

L’Oro di Puglia

Si sprecano le ipotesi da dove nasce la parola tarallo, dal greco “daratos”, dal latino “torrère”… è meglio dire non confondiamo i taralli o ad ognuno il tarallo suo!   Si dice infatti che il primo fu quello greco, ed è dal daratos, “sorta di pane” che nascono i taralli pugliesi, chiamati anche  “tarallini” da non confondere con il “tarallino” che è invece quello napoletano che, seppur anch’esso tondo, è  intrecciato  ed ha  ingredienti diversi come la sugna, il pepe e la mandorla. I tarallini pugliesi si diffondono in Italia prima di quello napoletano, risultano essere fin dall’inizio piccoli, lisci e arricchiti di ingredienti e di spezie tipiche della terra di Puglia;  nascono come una sorta di pane, solo in seguito verrano impreziositi dall’olio del tavoliere di Puglia. Nicola, produttore dell’Oro di Puglia,  ha, da sempre, la passione per la  cucina pugliese  e nel 1970 inizia a realizzare il suo sogno, quello di avere un forno per produrre le tipicità pugliesi come si faceva una volta, artigianalmente, senza le tecnologie e gli acceleratori che vengono usati oggi nelle produzioni industriali. E’ inutile spiegare quanto sono buoni questi taralli, basta solo assaggiarli per capirne il valore, basta “ascoltare” le proprie papille gustative, mentre e  dopo averli mangiati, hanno un  sapore pieno, nel quale si distinguono chiaramente gli ingredienti usati, come l’olio extravergine, la cipolla, l’uva passa, il pomodoro, le olive, le cime di rapa,  tutti ingredienti selezionati e provenienti dal tavoliere. Nicola oggi ci prepara  i suoi taralli  dell’Oro di Puglia  in 6 gusti. Tutti rigorosamente lavorati a mano, i taralli seguono le procedure semplici della tradizione pugliese di antiche...
Vini di Masseria Torricella

Vini di Masseria Torricella

Il vento soffia discreto su queste colline appena accennate, decorate da vigneti e frutteti interrotti dai campi di grano: un mosaico di colori, dove dalla terra rossa crescono spontanei i cespugli di fico d’india, simbolo di una natura che non si lascia addomesticare. Quella stessa terra rossa che regala secoli di vita a maestosi alberi di ulivo. Siamo in Puglia, nelle Murge meridionali, a 4 km da Alberobello, una delle località più caratteristiche  e  belle  d’Italia. Qui, adagiata su un lieve pendio, spicca candida la Masseria Torricella, un luogo magico, dove potersi rifugiare  per assaporare il totale relax ed i benefici del contatto con la natura. Natura che troviamo non solo intorno a noi ma anche nei piatti della squisita cucina pugliese, tutti preparati con prodotti coltivati in masseria. “Se nella guerra di Pirro nessuno fu veramente vincitore,   la natura e la Masseria Toricella sono le vere vincitrici di questi luoghi” La Masseria, tipica architettura di queste terre, è  interamente costruita in pietra, bianca e a forma irregolare, dove da un corpo centrale si sviluppano a grappoli ambienti ed angoli  di ospitalità e simboli di una antica vita agreste.   Davanti alla Masseria lo  splendido panorama del “Canale di Pirro“, una vallata di origine carsica abitata dall’uomo fin dai tempi antichissimi, ed oggi cuore verde del Parco Regionale di Barsento.   L’azienda agricola è composta da tre masserie contigue, la Torricella dedicata a offrire ospitalità e le altre due all’attività agricola vera e propria; Le coltivazioni principali sono vigneti, grano, orzo, avena, foraggio, uliveti, ortaggi e frutteti, che si estendono complessivamente per circa 150 ettari. L’allevamento di mucche da latte è l’attività zootecnica principale, affiancata...
Specialità Cetaresi dal 1950

Specialità Cetaresi dal 1950

Per Delfino Battista la passione e l’amore per il lavoro sono  le caratteristiche  principali  sulle quali ha fondato la sua azienda, un piccolo laboratorio di conserve alimentari, principalmente alici, aperto a Cetara nell’immediato dopoguerra e che, con passione ed orgoglio, ha condotto  fino agli anni ’90 Dal 1950 quando il signor Battista ha avviato l’azienda poco o  nulla è cambiato. Oggi per volontà dei figli e dei loro collaboratori  il marchio Delfino Battista  riesce a darci giorno dopo giorno prodotti garantiti e genuini. L’unione di pochi e naturali ingredienti, uniti ad una lavorazione che richiama la miglior tradizione, spiegano come i loro prodotti si collochino di diritto tra gli alimenti per un’alimentazione sana, equilibrata e intelligente. E’ obbligo ricordare che la metodologia di lavorazione è completamente manuale e artigianale, e questo significa che ci sono signore che sfilettano a mano una per una le alici e altre  che hanno nella loro mano il giusto peso del sale da versare sulle alici, azioni da vedere perchè quasi  difficile da crederci. Nulla è cambiato ed i sapori lo dimostrano. La famiglia Delfino è depositaria di un’arte che si tramanda di generazione in generazione.   E perchè proprio a Cetara?   Nel mondo antico, numerose località del Mediterraneo prendevano il nome di Taricheiai (in greco) o di Cetaria (in latino). Ciò è dovuto al fatto che in questi luoghi, anticamente, esistevano stabilimenti per la lavorazione del pesce. Cetara, incantevole piccolo borgo di pescatori che incontriamo dopo Vietri sul Mare, sulla costiera amalfitana, deve il suo nome alla presenza di quest’attività fin da epoche remote. Con il Medioevo, quasi tutte le fabbriche romane per...
Pasta e…..creatività e passione

Pasta e…..creatività e passione

Ho appena sentito alla televisione questa frase: “ L’Italia ha tanti problemi ma anche tante storie bellissime“, è vero! Mi pregio di raccontare  le storie degli artigiani del gusto che incontriamo e con i quali ci accorgiamo di condividere la nostra filosofia, perchè è solo se si scopre in fondo al mare un’ostrica con la perla che si comprende veramente che cosa significa naturale e che cosa  invece non lo è! Mario Pollio  è un giovane artigiano del gusto, ma la sua storia inzia dal cuore. Pasta e… è un sogno che si sta realizzando! Mario fin da bambino  ha iniziato a pasticciare in cucina assieme alla mamma, casalinga napoletana con una grande passione per la cucina e che ora  sostiene il figlio. Mario ha seguito la strada ufficiale di formazione, prendendo il diploma Alberghiero e lavorando nelle cucine di vari ristoranti della penisola Sorrentina a fianco di famosi chef anche stellati. La sua  esperienza si è spinta anche all’estero, per arricchirsi di nuove conoscenze e nuovi sapori. Nel 2009 nasce il suo laboratorio di Pasta e... rilevando uno storico laboratorio di pasta fresca a S. Agata sui due golfi e realizzando il suo sogno, quello di proporre gastronomia d’asporto con i tipici piatti della costiera Sorrentina e della tradizione napoletana e… ( non solo), inoltre collabora a corsi di cucina anche per bambini e  organizza catering per eventi. Mario odia la monotonia, per questo nel suo laboratorio  ricerca e sperimenta, mischiando gli ingredienti in modo nuovo creando nuovi prodotti partendo dalla tradizione, rispettando la qualità e creando innovazione . I prodotti di Pasta e … sono nati dalla passione...