Ciambelle di Pasqua Marchigiane ricetta DesideribyMarcella

Ancora un ricetta di Marcella,

che generosamente condivide con noi delle favolose ciambelle Marchigiane , anche per questa ricetta nel suo blog DesideribyMarcella trovate i procedimenti passo passo .

I nostri consigli per la spesa? 

Sicuramente avrei usato i limoni Igp della Masseria di Sorrento e avrei usato la farina Dinamizzata Pandora Universe®. Se volete scoprire quali sono le importanti caratteristiche di questa farina , cliccate qui !

Così scrive Marcella :

Ciambelle di Pasqua Marchigiane senza mosto ma con latte , la classica ricetta della mia nonna, dolce tipico delle Marche, molto buone e profumate con l’aggiunta a piacere di aromi o spezie  : uvetta, semi di anice , gocce di cioccolato …

Solo pochi e naturali ingredienti, ho solo modificato  il procedimento , ed il risultato sono molto più soffici e leggere.

Molto gustose e profumate…con nutella,marmellata,da pucciare , … si adattano in tutte le versioni.

Semplici da fare chiede solo il tempo di lievitazione.

Ingredienti:

  • 4 uova
  • 400 grammi di zucchero ( se desiderate poco dolci si può anche diminuire )
  • 500 ml di latte tipido
  • 120 grammi di lievito di birra fresco
  • 250 ml di olio ( mais o girasole)
  • buccia di limone o arancia grattugiata
  • 1,600/1,700 Kg di farina O
  • aromi/ spezie facoltativi: semi di anice, uvetta , gocce di cioccolato…
  • un pizzico di sale

Dose per circa 8 ciambelle

 

Procedimento:

 

Il lievitino:

Scaldare tiepidamente il latte , immergervi il lievito e fate sciogliere bene.

Aggiungere 300 grammi di farina un pò per volta per evitare che si formino grumi mescolando, coprire con pellicola e fate riposare 15/20 minuti ,il tempo per attivarsi il lievito.

Nel frattempo battere bene con le fruste elettriche le uova con lo zucchero , il sale fino al raddoppio volume, unire olio a filo, la buccia grattugiata di limone o arancia.

Unire il lievitino e continuare a mescolare bene con spatola a mano.

Aggiungere la farina un pò per volta continuando a girare, non versatela tutta.

Cospargete il piano di lavoro con farina restante e versare l’impasto, amalgamare bene aggiungendo farina fino ad avere una massa asciutta ma deve rimanere anche molto morbida (potrebbe non servirne tutta).

Ps: la dose della farina è approssimata,può variare, dipende dal tipo di farina e grado di assorbimento, dal peso uova, quindi regolatevi dalla consistenza più o meno.

Coprire con pellicola e fate lievitare in luogo caldo almeno 4 ore.

Riprendere l’impasto con mani infarinate, dividere in pagnotte senza maneggiare tanto stendere con le mani   la porzione unitevi le spezie /aromi arrotolate per altezza avendo ancora il cordone lungo, arrotolatelo ora su se stesso a chiocciola.

Adagiate su placca con carta da forno,e di nuovo riposo fino a raddoppio di volume ( 1 oretta circa).

Riscaldate il forno 180° infornate cottura 30/35 minuti, se coloriscono troppo sopra coprire con un foglio di carta alluminio, comunque regolatevi sempre col vostro forno.

Dopo la cottura la mia nonna come da usanza le lucidava sopra con sciroppo di solo zucchero sciolto con poca acqua e qulche goccia di limone, davano un aspetto più lucido.

Si conservano per diversi giorni e semmai nei sacchetti nylon rimangono ancora soffici, si possono anche congelare per averle al momento opportuno.

.quì ho messo i mirtilli essiccati..una bontà!!

img_2114

quì con gocce di cioccolato!!

img_2113

…altre con uvetta!!

ho pensato anche  a questi tenerissimi coniglietti !!! ..che carini !!!

Provate e fatemi sapere per qualsiasi problema e se piaciuto!!

Semmai se provate le mie ricette dolci o quello che sia  e pubblicate foto su Instagram usate l’hashtag  #marcellavignetti

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: