Crostàdel un dolce connubio

Crostàdel un dolce connubio

Tutto è iniziato, al solito, venerdì…

non c’è un’ora precisa in cui inizia, dipende tutto da come è passata la settimana.

Il venerdì ad un certo punto della giornata scatta l’ora X, il momento in cui si decide quale torta allieterà le due colazioni, e anche qualche merenda e pausa caffè con amici, del nostro fine settimana.

Spesso tutto fila liscio e si opta semplicemente per  crostate, torte di mele o strudel…

Ma questo venerdì non si trovava nessun accordo , la discussione si era accesa e quasi quasi stavamo rinunciando al nostro dolce mattutino…settimana faticosa alle spalle 🙁

Questo non poteva succedere ed alla fine chiedendo ad ognuno a che cosa non volevano rinunciare ho trovato la soluzione 🙂

Ho deciso per una  Crosta-del ,  matrimonio tra una   crostata e  ed uno strudel, accompagnata da una  leggera salsa alla vaniglia profumata di cannella… uaoo !

Peccato che  sia già finita,ora che raccontandovela  mi ritorna l’acquolina in bocca 😉

 

PASTA FROLLA per la base 

260 gr di Farina di frumento KM5 macinata a pietra  ( prossimamente dei nostri disponibile anche per voi)

150 gr di burro

150 gr di zucchero

2 tuorli

scorza di limone non trattato

un pizzico di vaniglia bourbon

un pizzico di sale

 

 CONTENUTO 

3 Mele Fuji o quelle che preferite voi.

1 manciata di amaretti sbriciolati finemente ( oppure biscotti secchi sbriciolati oppure pane )

20 gr di burro chiarificato Ghee

100 gr di uvetta

a piacere pinoli,

scorza di limone non trattato e succo.

1 cucchiata di confettura extra di mele cotogne Cà dei Baghi ( praticamente polpa di mela cotogna)

 

COPERTURA

Un rotolo di pasta sfoglia spessa, oppure ve la potete preparare voi a casa, c’è una ricetta di pasta sfoglia semplificata che riesce molto bene ed è anche ottima. Prossimamente in occasione di uno strudel ve la scrivo 🙂

PROCEDIMENTO

  1. Partite  con la frolla, mettete tutti gli ingredienti in un mixer inziando con lo zucchero e la buccia del limone e frullate.
  2. Aggiungete, la farina, il burro freddo a pezzetti, 2 tuorli un pizzico di sale ed un pizzico di vaniglia e fate andare per circa 25 secondi.
  3. Riunite  il composto nella spianatoia e velocemente  formate  una mattonella, ricopritela con la pellicola e fatela riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Tutto questo procedimento lo potete fare direttamente nella spianatoia, ricordatevi però che la frolla non ama essere molto manipolata.

CONTENUTO

  1. Finchè la frolla riposa, lavate e sbucciate le mele.
  2. Mettete in una ciotola l’uvetta coperta da acqua tiepida.
  3. Tagliate le mele a fettine e poi ogni fetta in 2 o 3 parti
  4. Mettete le mele in un recipiente con una spruzzatina di limone ed una grattuggiata di buccia di agrumi.
  5. In un pentolino mettete il Ghee e fatelo rosolare insieme agli amaretti oppure a quello che avete scelto di mettere, pane o biscotti.
  6. Riunite tutto nel recipiente con le mele, compresa l’uvetta e la cucchiata di confettura di mele cotogne che ne esalterà maggiormente il sapore e funge da legante.
  • Prendete la frolla dal frigo  e stendetela nella grandezza superiore del diametro della tortiera, circa 5 cm più grande, perchè bisogna considerare anche il bordo.
  • La tortiera potete foderarla con la carta da forno oppure imburrarla ed infarinarla.
  • Una volta stesa la frolla, ponetela nella tortiera e rifilate i bordi
  • Ponete l’impasto di mele nella tortiera e livellate.

COPERTURA 

Prendete la sfoglia e con l’atrezzo apposito fate la decorazione che vi formerà un reticolo, se non possedete l’attrezzo potete semplicemente coprire il contenuto e fare dei piccoli tagli che creino una decorazione ma che lascino  fuoriuscire il vapore che il contenuto formerà dentro al forno. Vi ricordate le torte di nonna Papera?prendete spunto dalle sue decorazioni.

 

Spennellate la superificie con un tuorlo sbattuto o con del latte, ponete la torta in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti.

Questa torta è molto buona servita tiepida , potete intiepidirla nel forno prima di mangiarla tutte le volte.

Crostadel 005

 

E’ buonissima accompagnata con la salsa di vaniglia, questa ricetta è molto semplice e leggera:

SALSA DI VANIGLIA 

300 ml di latte

50  gr di zucchero

1 bacca di vaniglia

2 tuorli

1 cucchiaio di Maizena

ESECUZIONE 

  • In un pentolino versate il latte
  • incidete la stecca di vaniglia per la lunghezza  e prelevate i semini interni  e metteteli nel latte
  • Mettete nel latte anche la stecca di vaniglia
  • Portate a bollore a fuoco dolce e poi lasciate riposare il tutto per circa 30 minuti
  • Nel frattempo montate bene i tuorli con lo zucchero e solo alla fine , quando il tuorlo sarà bianco e spumoso, aggiungete settacciandola la maizena.
  • Unite il latte ai tuorli sbattuti e ripettete il pentolino sul fuoco con la crema, a fuoco molto dolce e girando sempre .
  • Mescolate sempre e fate addensare la crema, senza mai portarla a bollore.

A piacere potete aggiungere un pizzico di cannella.

La crema dovrà risultare molto morbida, vi ricorderà la cremina che Edgar preparava agli Aristogatti 😉

Crostadel 011

 

 

E vissero tutti felici e contenti per merito della Crostàdel 😉 

 

 Voi che cosa proponete per la colazione del sabato e della domenica ?

Scrivetemelo vi prego…… mi saranno di grande aiuto 🙂

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: