Focaccia Pasquale “Fugassa de Pasqua”

La Fugassa è un dolce pasquale della tradizione vicentina.

E’ un dolce semplice, che ogni panetteria nel vicentino prepara già nelle settimane precedenti alla #Pasqua.

E’ un dolce molto profumato ed ognuno ha la sua ricetta.

Io personalmente, che amo moltissimo questa focaccia dal cupolone croccante e profumato pieno di mandorle e granelle di zucchero, fin da piccola, insieme ai miei fratelli, andavo di nascosto  a “rubare” pezzetto dopo pezzetto la parte superiore, lasciando poi la focaccia nuda senza tetto ;).

Faccio da almeno 25 anni questa  ricetta della cucina tradizionale vicentina e ancora oggi, quando la tiro fuori dal forno profumata e calda, sento la stessa gioiosa emozione che ho provato quando l’ho fatta la prima volta da ragazza, cuocendola nel forno a gas  della vecchia cucina di mia nonna. 🙂

 

 

INGREDIENTI

600 gr farina bianca

170 gr zucchero

60 gr zucchero in granella

5 uova + 1 tuorlo

1 bicchiere di latte

la scorza grattuggiata di 1 arancia e di 1 limone

170 gr di burro a temperatura ambiente

30 gr di lievito di birra freschissimo

60 gr di mandorle

1 tazzina di Rhum

1 pizzico di sale

PREPARAZIONE 

  • Sciogliete in una tazza il lievito  con il latte tiepido, la temperatura non deve essere più alta di 37°, aggiungete 1 cucchiaino di malto o di zucchero e 60 gr di farina.
  • Mescolate bene affinchè l’impasto risulti omogeneo e cremoso. Lasciatelo riposare nel recipiente, coperto da un  tovagliolo
  • Con la rimanente farina ( 540 gr), fate una fontana sulla spianatoia,  se non possedete l’impastatrice.
  • Al centro della fontana, mettete lo zucchero, grattuggiate il limone e l’arancia, mettete le 5 uova e iniziate a lavorare gli ingredienti centrali con la forchetta, aggiungete all’impasto  il lievito e poi un pò alla volta inserite anche il burro fatto in tanti piccoli pezzi.
  • Lavorate bene l’impasto, sbattete con forza la pasta sulla spianatoia, più la sbattete e più diventerà elastica e lieviterà.
  • Prendete la pasta e mettetela in un terrina chiusa con la pellicola trasparente e ponetela in un luogo tiepido a lievitare.
  • Fate lievitare 2-3 ore finchè raddoppia di volume.
  • Togliete l’impasto dal recipiente e lavoratelo ancora per altri 15 minuti circa, fatene una palla e ponetela in una tortiera da 26 cm di diametro  imburrata e infarinata.
  • Fate sulla superficie una croce profonda.
  • Sbattete il bianco del 6° uovo con un cucchiaio di zucchero a velo e qualche goccia di limone fino a montarlo.
  • Cospargete l’albume montato a neve sulla superficie della focaccia, cospargetela di zucchero in granella e mandorle con la buccia o senza, a vostra preferenza.
  • Lasciate lievitare per altri 30 minuti, poi passate in un forno già caldo a 180° per circa 1 ora.

Servite la focaccia vicentina quando è fredda con un buon Torcolato come quello scelto da noi dei Vignaioli di Contrà Soarda oppure con del Cabernet, entrambi serviti freschi.

 

 

Questa ricetta della cucina tradizionale vicentina è stata redatta a cura dell’Accademia Italiana della Cucina a favore della ricerca Scientifica sostenuta dalla Associazione Malattie Rare “Mauro Baschirotto”  più di 20 anni fa.

 

FUGASSA 2 002

 

 

Lasciatemi questa licenza ben augurante:

Chi ben beve, ben dorme.

Che ben dorme mal no pensa.

Chi mal no pensa mal no fa.

Chi mal no fa in Paradiso va.

Ora ben bevé, che in Paradiso anaré.

Buona Pasqua!)

 

 

 

 

 

 

Share

Nessun Commento

    Lascia un commento

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: