Il NUSÄT non il solito tortino di Zucca

Ogni promessa è un debito, si dice a casa mia !

Avendovi promesso  mille modi per fare la zucca inizio con il NUSÄT , un piatto medievale tipico dell’ Oltrepò Pavese.

L’amica lombarda che ce l’ha fatto conoscere, racconta che ci sono molte storie legate a questo piatto, come la storia della zucca Berrettina di Lungavilla dove cresce una zucca con la scorza verde azzurra, una varietà che si stava perdendo nel tempo, che  invece oggi stanno recuperando e valorizzando.

Oppure la storia della Sera delle Sette Cene, che raccontava la nonna della mia amica, la sera dell’antivigilia di Natale in cui si mangiavano sette portate di magro tra cui il NUSÄT per affrontare il digiuno eucaristico.

Comunque era un piatto della nostra tradizione contadina che si preparava con gli ingredienti che si potevano trovare in inverno nella dispensa delle case di campagna impreziosita dalla noce moscata, tocco esotico per impreziosire un piatto povero. La ricetta non è più quella originale perché con l’andar del tempo ognuno ha aggiunto del suo facendolo diventare un piatto semplice ma …..molto buono!

INGREDIENTI

1 kg circa di zucca , meglio se la Berrettina

60 g di grana grattugiato

60 g di pangrattato più un pò per lo stampo

1 uovo

1 cipolla

noce moscata

burro

olio EVO

sale e pepe

  1. Tagliate la zucca, privatela dei semi e decorticatela: saranno circa 800 g di polpa. Lessatela ( meglio se al vapore )
  2. Sbucciate la cipolla e affettatela; sciogliete in una padella 2 noci di burro con 40 g di olio e rosolatevi lentamente la cipolla per 8′-10′. Spegnete, togliete le cipolle scolandole nella padella e tenete da parte olio e burro ( condimento)
  3. Schiacciate la zucca lessata in uno schiacciapatate e raccogliete la polpa in una bacinella.
  4. Unitevi l’uovo, il grana, il pangrattato, sale, pepe e noce moscata e mescolate.

zucca-nusat-lombardia-

5.Aggiungete al composto il condimento di olio e burro tenuto da parte e mescolate bene

6.Imburrate uno stampo con i bordi alti e spolverizzatelo di pangrattato; versate il composto nello stampo, schiacciandolo e livellandolo con una spatolina. Decorate, se volete, la superficie con i rebbi di una forchetta e infornate il tortino a 150°C per circa 35′. Servitelo decorando, a piacere, con gherigli di noce.

2nov2014 074

A casa mia l’hanno molto apprezzato  accompagnato con  una crema di formaggio tiepida….

 

 

Share

Nessun Commento

    Lascia un commento

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: