Tronchetto Natalizio

Tronchetto Natalizio

I Natali di quando ero bambina erano festeggiati  con un rituale molto preciso: sveglia quasi all’alba per scoprire se Babbo Natale aveva messo i regali sotto l’albero, colazione con la tazza di cioccolata calda e i biscottini preparati i giorni precedenti e poi vestizione veloce per incontrarsi con i cuginetti a metà strada, per andare insieme a casa dei Nonni per scoprire se  Babbo Natale era passato anche da lì.

L’emozione e l’attesa di quel rituale, mi commuove ancora oggi, la gioia provata in quei Natali passati sempre a casa con mia madre che cucinava la faraona ripiena ed il bollito, la nonna materna che portava il pasticcio alla bolognese, il radicchio di campo e  l’insalata russa e lo zio Giuseppe che, nel ruolo di capo famiglia, portava  il Bouche  Noel acquistato nellapasticceria rinomata del centro storico, cioè il tronchetto natalizio.

Questo è il mio profumo di Natale, quei piatti pieni di sapori e di ricordi che ancora oggi non mancano e spero non mancheranno mai nella mia tavola di Natale 😉

INGREDIENTI perla Pasta del Tronchetto a modo mio 😉

4 uova a temperatura ambiente

4 cucchiai di acqua calda

80 gr  farina 00

50 gr di fecola di patate

150 gr di zucchero semolato

1 pizzico di lievito per dolci

1/2 bacca di vaniglia

Per  la copertura 

250 gr di cioccolato fondente + 20 gr di burro

PER LA CREMA AL BURRO ALLA NOCCIOLA ( farcitura interna amata dalla mia famiglia)

90 gr di albumi ( circa 2 uova)

50 gr di zucchero semolato

200 gr di zucchero semolato

50 gr di acqua

250 gr di burro

pasta di nocciole = 100 gr di nocciole tritate finemente tanto da farle diventare Crema, ne uscirà anche l’olio

PREPARAZIONE DELLA PASTA PER IL TRONCHETTO

Esistono molte ricette per fare la pasta biscuit o il pan di spagna,   ne ho provate moltissime e fra tutte ho adottato questa, per il numero ridotto di uova, per l’equilibrio finale dei sapori e perchè riesce sempre 😉

Separate i tuorli dagli albumi.

Montate gli albumi a neve con un  1/4 dello zucchero ( uso la planetaria con la frusta e utilizzo due ciotole).

Montate i rossi con 3/4 dello zucchero e l’acqua calda, quindi aggiungete poco alla volta le farine e il lievito setacciati, i semi interni della bacca di vaniglia e continuate a montare ancora per qualche minuto.

Incorporate  delicatamente gli albumi montati a neve ferma,  alla montata dei tuorli, mescolando dal basso verso l’alto, con un cucchiaio o una spatola apposita per fare i dolci.

Rivestite una teglia con della carta da forno, bagnate prima la teglia con un pò d’acqua e rivestitela, in modo che la carta aderisca per bene.

Versatevi l’impasto e cuocete per 20 minuti a 180°C.

Una volta cotto, rovesciatelo in un telo inumidito, cospargetelo con una bagna a vostro piacere fatta con acqua zucchero e scorze di limone e arrotolatelo su se stesso con il telo che si frappone tra la pasta e lasciate raffreddare.

PREPARAZIONE DELLA CREMA ALLA NOCCIOLA

Portate ad ebollizione 200 gr di zucchero con 50 gr di acqua e portate questo sciroppo a 121°.

Nel frattempo montate lentamente gli albumi con 50 gr di zucchero non a neve.

(La montatura deve procedere parallela alla formazione dello sciroppo  ed essere completata , cioè arrivare a neve ferma, solo con l’integrazione dello sciroppo arrivato a 121°)

Aggiungete agli albumi in via di montaggio lo sciroppo arrivato a 121° e continuate a montare  ora energicamente.

Una volta montato e quasi raffreddato,  aggiungete il burro ben freddo da frigo e la pasta di nocciole, mettendola però un po’ alla volta, così da poter avere il sapore che desiderate regolandovi sulla quantità da aggiungere.

FASE  FINALE

Prendete il rotolo, srotolatelo e farcitelo spalmandogli sopra la crema facendo attenzione a rimanere all’interno di 1 cm dalle bordure laterali, perché verranno tagliate e perché arrotolandolo la Crema si distribuirà maggiormente.

Arrotolate la pasta, per fare una sorta di girella.

Poggiate il tronchetto su di una griglia e preparate la copertura di cioccolato.

COPERTURA DI CIOCCOLATO

Fate fondere a bagnomaria il cioccolato con i 20 gr di burro che servono a lucidarlo e a renderlo più morbido quando si asciugherà.

Una volta fuso, versatelo sopra al tronchetto ricoprendolo interamente sopra ma lasciando libera la sezione del tronco

Decorate con la forchetta e disegnate le rigature del tronco.

Una volta asciutto mettete il tronchetto in un piatto da portata e decoratelo con foglie di agrifoglio oppure con delle foglie e delle bacche fatte con la pasta di zucchero, sbizzarritevi insomma  a decorare il vostro tronchetto come  più vi ispira la fantasia 😉

Scusate per le foto … fatte in velocità con il cellulare durante la preparazione del pranzo di Natale …capite a me 😉

IMG_1124

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: