Caffè alla nocciola di Giffoni

Caffè alla nocciola di Giffoni

Caffè alla nocciola,  una piccola gioia, una bevanda calda o fredda con poteri magici sull’umore, almeno per il tempo in cui il sapore rimane in bocca.   😉 Ho scoperto il caffè alla nocciola a Napoli, patria del caffè buono, nel locale storico “Il caffè del professore” davanti al Teatro San Carlo.  Tanta è la fama del caffè alla nocciola che il proprietario del  locale ha ritenuto opportuno aggiungere l’aggettivo  “Vero”   davanti al confondibile nome “Bar del Professore” 😉 Mi sembra di sentirlo, quando al garzone di bottega, con quell’accento che ti sembra di essere a teatro, gli avrà chiesto di inserire la scritta “Vero”.     Jamm’ ja, mettiamo i puntini sul caffè alla nocciola  😉   Per la versione fredda vi consiglio invece la Gelateria Primavera di Sorrento, un altro locale storico frequentato da tanti, dalle persone che contano e da quelli che non contano, come  la sottoscritta, che però come una vip si gusta il caffè alla nocciola nel bicchierino di cialda ricoperto in parte dal cioccolato 😉 Ma finito il tour, parliamo di caffè con le parole della scienza. Ciò che del caffè “ci tira su” è la caffeina;  una sostanza stimolante a rapido assorbimento che aumenta il metabolismo, la frequenza cardiaca e la respirazione, migliorando l’ossigenazione del sangue. Favorisce la diuresi e attenua i dolori, in particolare quelli tipici delle donne, e  anche la cefalea. Il caffè ridurrebbe pure il declino cognitivo dell’invecchiamento e migliorerebbe la memoria a lungo termine. Ma attenzione,  troppi caffè fanno male! Infatti il caffè ha pure molti aspetti negativi, la tolleranza varia da individuo ad individuo e un caffè di troppo può dare: nervosismo palpitazioni...
TAGLIOLINI CON SEDANO RAPA E ARINGHE AFFUMICATE-contest

TAGLIOLINI CON SEDANO RAPA E ARINGHE AFFUMICATE-contest

 Mirella Codeghini torna a stupirci con una ricetta elaborata e particolare per il nostro Concorso delle feste 😀 Dal suo blog Cucina e svago : “E’ nel periodo delle festività natalizie che appaiono più spesso le aringhe affumicate, pronte per essere cucinate per il cenone della vigilia. Anch’io quest’anno ho voluto comprarle. Ecco quindi che oggi, con tutta calma, ho sperimentato un primo piatto davvero gustoso. Come avrete visto nel titolo, l’ho definito “poca spesa, tanta resa”. Di fatto, il dolce sedano rapa e le aringheaffumicate non sono alimenti costosi, ma se ben combinati, danno vita ad un piatto speciale. Il tocco natalizio, invece, è dato dall’utilizzo della melagrana, accompagnata a dei simpatici pupazzi di neve.” Commentatela qui o dibattete insieme agli altri amici sulla nostra pagina Prelibata di Facebook! 😀 INGREDIENTI PER 4 PERSONE 250 gr. di tagliolini freschi ½ sedano rapa 2 filetti di aringa affumicata, in olio 2 pomodori ramati 1 cipolla rossa 1 spicchio d’aglio 100 ml. di panna da cucina 1 bicchiere di Vino bianco  secco 200 ml. di brodo vegetale Aneto fresco 2 cucchiaini di cocco disidratato (facoltativo) ½ melagrana sgranata 15 acini d’uva bianca Olio evo Pepe nero Sale fino Per la decorazione con i pupazzi di neve Pane bianco per tramezzini Ricotta Carota Olive nere Pepe rosa PROCEDIMENTO Sbucciare il sedano rapa, tagliarlo a pezzetti e tritarlo in un tritatutto. Sbucciare la cipolla e tritarla.  In una larga padella far rosolare leggermente la cipolla con un po’ di olio. Aggiungere il sedano rapa, salare leggermente e far insaporire. Bagnare con il vino bianco, far evaporare ed incoperchiare. Unire il brodo vegetale e portare a cottura. Il sedano rapa dovrà essere cotto ma non sfatto. Tagliare le...
Torta Bianco Natale-contest

Torta Bianco Natale-contest

La nostra Gara di Natale con una torta tanto bella da sembrare quasi finta 😀 Maria Pia Pontrelli ci insegna questa complicata ricetta e ci trasporta nella magia del bianco Natale 😀 Visitate la sua pagina di facebook —> La cucina di Maria Pia E diteci invece cosa ne pensate nella nostra Pagina facebook di Prelibata! Ingredienti per il Pan di Spagna da 22 cm 5 uova 125 gr di zucchero 150 gr di farina per la crema diplomatica al cioccolato bianco 6 tuorli 500 ml di latte 100 gr di zucchero 40 gr di amido di mais mezza bacca di vaniglia 80 gr cioccolato bianco 150 gr di panna montata per la bagna 500 gr di acqua 150 gr di zucchero cannella in stecche anice stellato bucce di un Limone  piccolo e di mandarino biologico mezza bacca di vaniglia panna montata e pasta di zucchero polvere avorio sempre edibile per la farcitura e la decorazione Preparazione montare le uova e lo zucchero sino a triplicare il loro volume, aggiungere la farina setacciata e inserire il composto nella teglia imburrata e infarinata, cuocete in forno a 180º per 25 minuti circa. Sfornate e fate ber raffreddare il Pan di Spagna. per preparare la bagna mettete tutti gli ingredienti in un pentolino e fate bollire per qualche minuto, spegnete, coprite con pellicola e lasciate raffreddare E Passarla al colino. Per la crema diplomatica alla cioccolata bianca: in un pentolino far riscaldare il latte e la bacca dopo aver prelevato i semini, sbattere i tuorli con la zucchero, aggiungere la farina e aggiungere il latte caldo, rimettere sul fuoco e mescolare sino a che la crema...
Il Natale con Prelibata

Il Natale con Prelibata

Manca un mese e 3 giorni al Natale e come sempre il tempo è relativo. Quando un Dono è al 200% artigianale, il tempo non è mai troppo ed ora vi raccontiamo il perché. Natale è una  festa che porta con sé luci, magiche atmosfere, regali simbolici e regali importanti, pranzi e cene conviviali e speriamo anche un bel po’ di buoni sentimenti che male non fanno! Noi di Prelibata ci sentiamo particolarmente ispirati in occasione di questa festa e abbiamo preparato dei doni davvero speciali, ispirandoci alle nostre Prelibox mensili. Come vi dicevo, i nostri doni di Natale sono al 200% artigianali: il primo 100% è perché contengono i prodotti delle aziende agricole scelte da Prelibata e  il secondo 100% è perché  anche le confezioni sono artigianali, uniche e diverse una dall’altra, ma tutte elaborate con il medesimo stile, lo stile di Prelibata 😉 Tutte le  scatole e le bag sono rivestite in stoffa di cotone e lino perché una volta passato il Natale si possono riutilizzare, per contenere il cambio di stagione, i colori ed i giochi dei bambini, nastri, bottoni o…quello che più vi pare. perché l’attenzione  per l’ambiente si esprime anche evitando  lo spreco delle confezioni e dei cesti, questa è la nostra filosofia! Ecco le nostre proposte:  PRELIBOX ORO, INCENSO E MIRRA I doni più preziosi! Pacco Oro   Il nostro viaggio parte dal sud in Campania, dal golfo di Salerno, precisamente da Cetara,  dove troviamo un piccolo laboratorio avviato dal signor Pasquale Battista nell’immediato dopo guerra e oggi in mano ai figli che hanno mantenuto l’antica lavorazione tutta manuale di Alici e Tonno, conservati in olio extra vergine...
Le alici, una piccola miniera di Omega 3

Le alici, una piccola miniera di Omega 3

      Le alici (o acciughe) sono una vero tesoro del mare: buone, economiche e sane! Questi piccoli pesci popolano le nostre acque del Mar Mediterraneo e ci offrono un fantastico spettacolo naturale, quando si raccolgono a migliaia per sfuggire ai loro predatori, salendo la superficie sincronizzandosi tra loro in una danza “della morte” molto suggestiva… Le alici mi portano alla mente piatti tradizionali delle città di mare del nostro sud, stimolando la mia fantasia culinaria 🙂 Non a caso le abbiamo scelte per la nostra Sfida di settembre! E’ un pesce che possiede un’incredibile capacità di adattamento alle differenti salinità del mare, per cui lo troviamo spesso anche nelle lagune, negli stagni salmastri o negli estuari. Le alici sono molto più pregiate delle sardine, attenzione quindi a non confonderle tra di loro; sono riconoscibili per la testa allungata e la bocca grande, il cui taglio oltrepassa il margine posteriori degli occhi. Proprietà delle alici: Sono una consistente fonte di ferro che è presente in alta quantità e in forma facilmente assimilabile. Contengono calcio e magnesio, importanti per la strutturazione della ossa Sono fonte di proteine pregiate, ricche di tutti gli aminoacidi che servono al nostro organismo per crescere e ricambiare i tessuti. Offrono una miniera di Omega 3 che abbassano i trigliceridi ed i valori del colesterolo LDL (cattivo) senza influire sulla concentrazione HDL (colesterolo buono) ed infine hanno un effetto anti-aterosclerotico.   Mangiare le alici può rivelarsi utile per l’anemia, in gravidanza e nelle donne che lamentano mestruazioni abbondanti. Le alici sono ottime anche crude, famosa è infatti la loro versione alla marinara.Si possono cucinare in mille modi diversi, noi di Prelibata...
Il dolce fico ricco di virtù!

Il dolce fico ricco di virtù!

E’ giunta la stagione dei fichi, per iniziare l’autunno con dolcezza! 🙂 Un frutto proveniente dall’Asia Minore (nell’odierna Turchia), poi diffuso nel mediterraneo e in seguito nel resto del mondo. Il fico è un frutto considerato erroneamente come molto calorico (in realtà contiene 47 calorie per 100gr e non è quindi più calorico di molti altri frutti) e spesso viene additato come nemico delle diete.Questo accade a causa del suo sapore zuccherino che trae in inganno, in verità gli unici fichi calorici sono quelli secchi, ottenuti facendoli essiccare al sole. La pianta di fico è arborea, appartenente alla famiglia delle Moraceae.Il frutto in realtà,  si chiama siconio e si tratta di una particolare infiorescenza. Il fico è una pianta che resiste anche alle basse temperature anche raggiunti-15 gradi. Le varietà o cultivar di fico sono classificate secondo vari aspetti che vanno dalla velocità di maturazione al colore della buccia e sono divise in piante maschili -producono frutti non commestibili- e piante femminili che ci regalano i gustosissimi frutti da mettere sulle nostre tavole. I fichi vengono piantati in inverno e generalmente raccolti a settembre (al nord) e ad ottobre (a sud). I fichi sono molto delicati, bisogna conservarli in frigo per un massimo di 3 giorni in un contenitore chiuso (per evitare contaminazioni di altri cibi) e massimo 30 giorni in freezer.I fichi secchi hanno una durata più lunga ma vanno comunque messi a riparo dagli insetti! Quali sono le virtù del fico? è un lassativo naturale, grazie alla presenza della lignina. è ricco di zuccheri facilmente assimilabili, quindi offre energia al nostro organismo contiene vitamina B6, vitamina A e altre...