Palline di caciocavallo e friarielli

Palline di caciocavallo e friarielli

#ricettadirecupero

Vi ricordate la ricetta “Due cuori ed un caciocavallo”? 

Per il  risotto non avevo utilizzato tutto il caciocavallo scavato, per non farlo diventare un “mappazzone”, come dice un famoso chef Bolognese che vediamo in tv!!

Ho pensato quindi che la mia  cenetta a due  poteva iniziare  piluccando qualcosa di buono e sorseggiando un buon prosecco,  finchè il risotto non si cuoceva… <3

Certo queste palline  sono adatte anche  per un buffet in piedi, i piccoli fritti da prendere con le mani e con gli stuzzicadenti sono sempre molto graditi e utili per  pranzi o cene in piedi.

Comunque ecco come ho utilizzato il rimanente caciocavallo:

INGREDIENTI

200 gr di caciocavallo ( quello che mi era rimasto)

200 gr di friarielli ( ho utilizzato i friarielli di Fantasia Napoletana, sia perchè non avevo verdure fresche pronte, sia perchè usare i loro prodotti è come utilizzare quelli preparati da noi, potendo contare sempre di una scorta in dispensa,  ma, se volete, potete preparare voi le verdure o potete utilizzare, i cugini dei friarielli, come le cime di rapa, il broccolo fiolaro, o anche gli spinaci)

60 gr di pane morbido

25 gr di granella di pistacchio

2 uova

finocchietto, pangrattato, farina, sale, olio di arachide per friggere

PREPARAZIONE

  1. Preparatevi le verdure: mondatele e scottatele in acqua salata, poi , dopo averle scolate e strizzate, saltatele in una padella con olio EVO e qualche pezzetto di peperoncino.
  2. Oppure prendete i friarielli dal vasetto di Fantasia Napoletana, scolateli dall’olio e metteteli direttamente in una ciotola.
  3. Togliete la crosta del pane se è spessa, fatelo a pezzetti e frullatelo grossolanamente.
  4. Aggiungete i friarielli o la verdura che avete preparato e frullatela insieme al pane.
  5. Unite anche il caciocavallo ed il finocchietto e frullate ancora un pò.
  6. Fate riposare questo composto per 30′ minuti in frigorifero.
  7. Preparate il pan grattato mescolato con la granella di pistacchi.
  8. Sbattete bene le uova e salatele leggermente.
  9. Formate delle palline di circa 15 gr ciascuna.
  10. Passate le palline nella farina
  11. Poi nelle uova sbattute
  12. Nel pan grattato con i pistacchi
  13. Ancora nelle uova
  14. Ancora nel pan grattato e pistacchi.

Friggete le palline nell’olio di arachide bollente fino a completa doratura, scolatele su carta da cucina, spolverizzatele con un pò di sale e servitele subito.

polpette di provola e friarielli 001-001

 

Che ne dite?

E voi come lo avete utilizzato il Caciocavallo?

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: