“Parla come mangi”

“Parla come mangi”

Sono ormai più di 20 anni che, per lavoro e per passione, giro in lungo e in largo l’Italia. In ogni posto dove vado mi piace conoscere la gente, la loro storia, vedere le bellezze del posto, scoprire le tradizioni, i piatti ed i prodotti tipici del posto.
Ritorno a casa sempre un po’ più ricca di saperi e di sapori, appagata per avere visto il lato migliore della nostra Italia, speranzosa che tutto ciò non possa finire, magari per rispondere alle dure leggi di mercato..
Da qualche tempo in ogni posto dove vado mi chiedono da dove vengo, me lo chiedono anche nella mia città natale,… quando dico la mia origine, rimangono tutti stupiti, ognuno pensandomi di una regione diversa, a volte trentina, emiliana, marchigiana, lombarda, toscana, napoletana, etc, etc.
Ho capito il perché, ricordando una frase che mio nonno diceva a noi nipoti: “Parla come mangi!”
Ecco perché il mio Italiano ha la cadenza di ogni regione, perché io cerco di mangiare l’eccellenza di ogni luogo, eh sì … nei miei viaggi voglio sempre scoprire quei produttori che da generazioni producono ciò che coltivano, che mantengono l’artigianalità e l’elevata qualità del prodotto, non cedendo all’ammiccamento dei grandi numeri, ma rimanendo saldi in nome della bontà della tradizione.
Quando torno a casa, condivido le mie scoperte con gli amici che attendono il mio ritorno per ascoltare le storie e soprattutto per assaggiarne il sapore .
Da tutto questo nasce prelibata.com, dalla voglia di condividere sapori e saperi della tradizione gastronomica italiana, dalla voglia di dar luce ad artigiani che da generazioni producono l’eccellenza dei prodotti locali.
Prelibata non è una svendita, non è un discount, Prelibata è l’opportunità di avere prodotti locali ovunque ci si trovi. Se si conosce un prodotto, la sua storia, la lavorazione artigianale si può comprendere che la qualità nel cibo non è scontata.
Questa sera cena informale tra amici e ognuno porterà qualcosa, io preparerò l’antipasto all’Italiana con la Sopressa ed il Salame Giulietta di Malo, accompagnandoli con i Carciofi spaccattelli in olio EVO e i pomodori secchi in olio EVO di Mastrototaro di Bisceglie e con la caciotta nonna Laura al peperoncino del caseificio Due Golfi della penisola Sorrentina.
Sono molto curiosa di vedere che inflessione avrà la mia parlata questa sera!
Paola Sartori
Founder@Prelibata

immagine

Salame e sopressa Giulietta con Carciofi e pomodori secchi di Mastrototaro

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: