• Gnocchi di patate al limone

Gnocchi di patate al limone

Gnocchi di patate? allo patate del Monte Faldo

Gnocchi di patate al limone, un matrimonio ben riuscito tra l’ultimo limone di Sorrento rimastomi prima della nuova raccolta e le patate del monte Faldo, prodotto De.Co sovracomunale dei comuni di  Trissino, Brogliano, Cornedo, Nogarole e Valdagno .

Se non conoscete queste meravigliose patate dal sapore unico andate, i primi due week end di Settembre all’ormai famosissima ” festa del gnocco”   .

E’ una festa  che attrae moltissimi turisti, per la bellezza naturalistica dei luoghi in cui viene svolta e per la bontà dei piatti di gnocchi che vengono preparati.

Oltre ai classici gnocchi con il ragù, vengono serviti anche gnocchi  con burro e salvia,  con zucchero e cannella  e gnocchi con formaggi a latte crudo di Nogarole vicentino.

Giovedì gnocchi, ma anche domenica

Io adoro gli gnocchi di patate, che da tradizione andrebbero preparati e mangiati il giovedì, “Giovedì gnoccolare” si dice.

Io li mangiavo la domenica da mia nonna Marcella, una maga dell’impasto.

Mi incantavo a guardare le sue manone da lavoratrice che impastavano con destrezza gli gnocchi

o la sfoglia di pasta, che tirava in un tondo perfetto e sottile.

Anche lei gli  gnocchi di patate,  ce li preparava come il menù della “Festa del gnocco”.  La cannella veniva aggiunta anche al formaggio ed è un condimento tipico della provincia di Vicenza.

Forse un lascito degli anni di  dominazione Austriaca.

Le caratteristiche della patata del Monte Faldo per fare ottimi gnocchi e non solo…

Fare gli gnocchi di patate sembra semplice in realtà la scelta delle patate è fondamentale per la buona riuscita.

La patata chiama la farina, si dice, per questo possono diventare troppo duri e con il gusto di farina oppure molli che in cottura diventano purè.

  La patata del monte Faldo è meravigliosa per questo, per la percentuale di sostanza secca. Cioè perchè risultano essere farinose ed asciutte , ottime per la preparazione degli gnocchi di patate proprio perchè richiedono poca farina risultando teneri e gustosi al palato e ben amalgamandosi con il sugo che li accompagna.

I terreni  in cui viene coltivata la patata del Monte Faldo, sono sul crinale a cavallo tra la Valle dell’Agno e la Valle del Chiampo e sono di origine vulcanica.

L’alta mineralità del terreno  dona alla patata un sapore unico; mentre  l’altitudine in cui si trovano,  dai 200 agli 800 mt e di conseguenza lo  sbalzo termico dal giorno alla notte  che avviene proprio nel periodo vegetativo del tubero patata dona sviluppo e accrescimento di qualità.

Consigli per fare buoni gnocchi

La farina e la fecola insieme, servono a dare più leggerezza all’impasto delle patate.

Preparatevi il peso indicato ma aggiungetele un po’ alla volta, se le chiama l’impasto.

L’uovo poi deve essere messo al centro quando  l’impasto è quasi del tutto raffreddato ma non freddo.

Insomma tante piccole accortezze che si imparano dai propri errori.

Questa volta sono stata pienamente soddisfatta dei miei Gnocchi di patate al limone.

Perfettamente riusciti e con un  condimento insolito e meraviglioso… i miei commensali hanno voluto il bis 😉

Gnocchi di patate al limone

INGREDIENTI per 6 persone

  • 1 kg di patate del Monte Faldo De.Co.
  • 60 gr di farina macinata a pietra
  • 40 gr di fecola di patate
  • 1 uovo
  • parmigiano grattugiato
  • 1 limone non trattato
  • salvia,  zafferano, olio extravergine, sale, pepe bianco in grani, farina per la spianatoia

PREPARAZIONE

  • Lavatele bene e mettetele in acqua fredda che deve coprirle completamente.
  • Lessate le patate con la buccia.
  • Fate bollire finché vedrete la buccia che inizia a creparsi,
  • provate con lo stecchino, se entra facilmente nelle patate significa che sono pronte, scolate l’acqua e lasciatele intiepidire su una terrina asciutta.
  • Sbucciatele ancora tiepide e passatele allo schiacciapatate facendole cadere nella spianatoia infarinata.
  • Aromatizzatele con la scorza grattugiata di mezzo limone, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe bianco.
  • Al centro rompete l’uovo e iniziate ad impastare  le patate con un po’ della farina segnata ed un po’ di fecola.
  • La farina e la fecola, aggiungetele a mano a mano che mescolate l’impasto di patate che, come la frolla, non ama essere troppo maneggiato. La quantità di farina dipende molto dalla tipologia di patate che utilizzerete, con quelle del Monte Faldo ne serve meno.
  • Miscelatale in modo da fare un bel panetto morbido ma nello stesso tempo consistente e lavorabile.
  • Formate dei filoncini grossi come un dito.
  • Tagliateli a pezzetti, passateli sui rebbi della forchetta  o sull’attrezzo apposito, formando gli gnocchi che allargherete sulla spianatoia.
  • Portate a bollore una pentola di acqua, salatela e versatevi lo zafferano.

CONDIMENTO:

  • Scaldate in padella 2 cucchiai di olio 5-6 foglie di salvia e il succo del limone, si potrebbe usare anche il burro ma per una questione di leggerezza io ho preferito l’olio.
  • Ho usato inoltre l’olio al Limone dell’azienda agricola Antonio Gargiulo di MassaLubrense.
  • Ogni anno questa azienda produce un numero limitato di olio al limone usando i limoni  delle loro pergolate e un antico procedimento oramai in disuso perché richiede molti più limoni… ma dà risultati meravigliosi 😉
  • Tuffate gli gnocchi nell’acqua bollente.
  • Scolateli con il mestolo forato non appena vengono a galla.
  • Trasferiteli direttamente nella padella e saltateli per meno di un minuto.
  • Conditeli con abbondante parmigiano grattugiato e serviteli subito.

Prima di salutarci:

Se amate gli Gnocchi , vi potrebbe piacere anche questa ricetta..dei Tortelli di pesce spada agli agrumi, una ricetta più estiva ma da tenere in mente !

Se vi organizzate per andare alla Festa del Gnocco, organizzatevi per fare qualche bella passeggiata proposta nell’anello delle piccole Dolomiti

 

Gnocchi di patate al limone

Share

Nessun Commento

    Lascia un commento

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: