Caffè alla nocciola di Giffoni

Caffè alla nocciola di Giffoni

Caffè alla nocciola,  una piccola gioia, una bevanda calda o fredda con poteri magici sull’umore, almeno per il tempo in cui il sapore rimane in bocca.   😉 Ho scoperto il caffè alla nocciola a Napoli, patria del caffè buono, nel locale storico “Il caffè del professore” davanti al Teatro San Carlo.  Tanta è la fama del caffè alla nocciola che il proprietario del  locale ha ritenuto opportuno aggiungere l’aggettivo  “Vero”   davanti al confondibile nome “Bar del Professore” 😉 Mi sembra di sentirlo, quando al garzone di bottega, con quell’accento che ti sembra di essere a teatro, gli avrà chiesto di inserire la scritta “Vero”.     Jamm’ ja, mettiamo i puntini sul caffè alla nocciola  😉   Per la versione fredda vi consiglio invece la Gelateria Primavera di Sorrento, un altro locale storico frequentato da tanti, dalle persone che contano e da quelli che non contano, come  la sottoscritta, che però come una vip si gusta il caffè alla nocciola nel bicchierino di cialda ricoperto in parte dal cioccolato 😉 Ma finito il tour, parliamo di caffè con le parole della scienza. Ciò che del caffè “ci tira su” è la caffeina;  una sostanza stimolante a rapido assorbimento che aumenta il metabolismo, la frequenza cardiaca e la respirazione, migliorando l’ossigenazione del sangue. Favorisce la diuresi e attenua i dolori, in particolare quelli tipici delle donne, e  anche la cefalea. Il caffè ridurrebbe pure il declino cognitivo dell’invecchiamento e migliorerebbe la memoria a lungo termine. Ma attenzione,  troppi caffè fanno male! Infatti il caffè ha pure molti aspetti negativi, la tolleranza varia da individuo ad individuo e un caffè di troppo può dare: nervosismo palpitazioni...
Il Natale con Prelibata

Il Natale con Prelibata

Manca un mese e 3 giorni al Natale e come sempre il tempo è relativo. Quando un Dono è al 200% artigianale, il tempo non è mai troppo ed ora vi raccontiamo il perché. Natale è una  festa che porta con sé luci, magiche atmosfere, regali simbolici e regali importanti, pranzi e cene conviviali e speriamo anche un bel po’ di buoni sentimenti che male non fanno! Noi di Prelibata ci sentiamo particolarmente ispirati in occasione di questa festa e abbiamo preparato dei doni davvero speciali, ispirandoci alle nostre Prelibox mensili. Come vi dicevo, i nostri doni di Natale sono al 200% artigianali: il primo 100% è perché contengono i prodotti delle aziende agricole scelte da Prelibata e  il secondo 100% è perché  anche le confezioni sono artigianali, uniche e diverse una dall’altra, ma tutte elaborate con il medesimo stile, lo stile di Prelibata 😉 Tutte le  scatole e le bag sono rivestite in stoffa di cotone e lino perché una volta passato il Natale si possono riutilizzare, per contenere il cambio di stagione, i colori ed i giochi dei bambini, nastri, bottoni o…quello che più vi pare. perché l’attenzione  per l’ambiente si esprime anche evitando  lo spreco delle confezioni e dei cesti, questa è la nostra filosofia! Ecco le nostre proposte:  PRELIBOX ORO, INCENSO E MIRRA I doni più preziosi! Pacco Oro   Il nostro viaggio parte dal sud in Campania, dal golfo di Salerno, precisamente da Cetara,  dove troviamo un piccolo laboratorio avviato dal signor Pasquale Battista nell’immediato dopo guerra e oggi in mano ai figli che hanno mantenuto l’antica lavorazione tutta manuale di Alici e Tonno, conservati in olio extra vergine...
Le alici, una piccola miniera di Omega 3

Le alici, una piccola miniera di Omega 3

      Le alici (o acciughe) sono una vero tesoro del mare: buone, economiche e sane! Questi piccoli pesci popolano le nostre acque del Mar Mediterraneo e ci offrono un fantastico spettacolo naturale, quando si raccolgono a migliaia per sfuggire ai loro predatori, salendo la superficie sincronizzandosi tra loro in una danza “della morte” molto suggestiva… Le alici mi portano alla mente piatti tradizionali delle città di mare del nostro sud, stimolando la mia fantasia culinaria 🙂 Non a caso le abbiamo scelte per la nostra Sfida di settembre! E’ un pesce che possiede un’incredibile capacità di adattamento alle differenti salinità del mare, per cui lo troviamo spesso anche nelle lagune, negli stagni salmastri o negli estuari. Le alici sono molto più pregiate delle sardine, attenzione quindi a non confonderle tra di loro; sono riconoscibili per la testa allungata e la bocca grande, il cui taglio oltrepassa il margine posteriori degli occhi. Proprietà delle alici: Sono una consistente fonte di ferro che è presente in alta quantità e in forma facilmente assimilabile. Contengono calcio e magnesio, importanti per la strutturazione della ossa Sono fonte di proteine pregiate, ricche di tutti gli aminoacidi che servono al nostro organismo per crescere e ricambiare i tessuti. Offrono una miniera di Omega 3 che abbassano i trigliceridi ed i valori del colesterolo LDL (cattivo) senza influire sulla concentrazione HDL (colesterolo buono) ed infine hanno un effetto anti-aterosclerotico.   Mangiare le alici può rivelarsi utile per l’anemia, in gravidanza e nelle donne che lamentano mestruazioni abbondanti. Le alici sono ottime anche crude, famosa è infatti la loro versione alla marinara.Si possono cucinare in mille modi diversi, noi di Prelibata...
Il dolce fico ricco di virtù!

Il dolce fico ricco di virtù!

E’ giunta la stagione dei fichi, per iniziare l’autunno con dolcezza! 🙂 Un frutto proveniente dall’Asia Minore (nell’odierna Turchia), poi diffuso nel mediterraneo e in seguito nel resto del mondo. Il fico è un frutto considerato erroneamente come molto calorico (in realtà contiene 47 calorie per 100gr e non è quindi più calorico di molti altri frutti) e spesso viene additato come nemico delle diete.Questo accade a causa del suo sapore zuccherino che trae in inganno, in verità gli unici fichi calorici sono quelli secchi, ottenuti facendoli essiccare al sole. La pianta di fico è arborea, appartenente alla famiglia delle Moraceae.Il frutto in realtà,  si chiama siconio e si tratta di una particolare infiorescenza. Il fico è una pianta che resiste anche alle basse temperature anche raggiunti-15 gradi. Le varietà o cultivar di fico sono classificate secondo vari aspetti che vanno dalla velocità di maturazione al colore della buccia e sono divise in piante maschili -producono frutti non commestibili- e piante femminili che ci regalano i gustosissimi frutti da mettere sulle nostre tavole. I fichi vengono piantati in inverno e generalmente raccolti a settembre (al nord) e ad ottobre (a sud). I fichi sono molto delicati, bisogna conservarli in frigo per un massimo di 3 giorni in un contenitore chiuso (per evitare contaminazioni di altri cibi) e massimo 30 giorni in freezer.I fichi secchi hanno una durata più lunga ma vanno comunque messi a riparo dagli insetti! Quali sono le virtù del fico? è un lassativo naturale, grazie alla presenza della lignina. è ricco di zuccheri facilmente assimilabili, quindi offre energia al nostro organismo contiene vitamina B6, vitamina A e altre...
L’importanza della stagionalità : la spesa da fare in autunno

L’importanza della stagionalità : la spesa da fare in autunno

Dare importanza alla stagionalità è uno dei principi base della Filosofia di Prelibata, in quanto siamo convinti da sempre che è molto importante scegliere con cura gli ingredienti da portare sulle nostre tavole, eccone alcuni motivi: Il gusto dei prodotti mangiati nella loro stagione è autentico e più saporito I prodotti stagionali non hanno bisogno di macchinazioni per crescere, lo fanno naturalmente. Mangiare prodotti di stagione significa apportare i giusti nutrimenti di cui abbiamo bisogno mese per mese. I prodotti di stagione sono più economici, in quanto non hanno bisogno di conservanti e il loro costo si riduce. I prodotti di stagione sono ecologici perché permettono di consumare prodotti locali e quindi di ridurre i trasporti. Quali sono i prodotti stagionali dell’autunno, offerti dalla terra? Vediamo quelli più importanti per la nostra salute. A Settembre troviamo: Lamponi: Nutrienti, un concentrato di vitamine anti-cancerogene e anti-invecchiamento, poco calorici (30 calorie ogni 100 gr), succosi, dal sapore delicato e versatile.Da noi potete trovare Confettura Extra di lamponi e lo Sciroppo di lamponi di Ca’ dei Baghi 🙂 Pere: Ricche di potassio, fibre e vitamine, poco caloriche (40 calorie per 100 gr), deliziose e impiegabili in mille modi originali!Nel nostro shop sono disponibili la Confettura di pera, altre varianti piccanti, pere e noci, pere e albicocche di Sapori dell’Antica Terra, il Succo di pera, la Mostardina di pere piccante e le confetture pere e zenzero e pere e cioccolato di Ca’ dei Baghi! Uva: Un buon grappolo è un buon rimedio contro l’insonnia (grazie a vitamina B6), utile alla circolazione e  al benessere generale. Fichi D’india: Utili per fare il pieno di calcio, fosforo e vitamina C! Modulatori intestinali, il tutto con solo 55 calorie, per 100 gr.Noi possiamo offrirvi...
Melone, il re dell’estate

Melone, il re dell’estate

Polpa succosa di un arancione acceso, profumo delicato, sapore rinfrescante, molteplici virtù: tutto questo è il melone! E’ uno dei simboli dell’estate, il protagonista di uno degli antipasti più famosi, ” prosciutto crudo e melone“, utilizzato anche come dopo pasto rinfrescante 🙂 ( Anche se i medici lo sconsigliano) Il Melone proviene dall’Africa (anche se recenti ricerche smentiscono, dicendo che arriva dalla nostra Sardegna), ha origini molto antiche, infatti  le sue prime notizie risalgono agli antichi egizi :O Quello che noi oggi consideriamo come un frutto, veniva utilizzato come verdura, soprattutto in insalata (perché non copiare anche oggi questa ricetta?) Il seme del melone si pianta in marzo e necessita di un clima caldo temperato, la raccolta si effettua tra maggio e settembre; il fusto della pianta si sviluppa in orizzontale ed è quindi simile alla pianta della zucca!  100 gr di melone = 33 calorie Il melone vanta molti benefici, oltre alle sue proprietà rinfrescanti e diuretiche, eccone i principali: la Vitamina A, dalle proprietà antiossidanti, che aiuta a contrastare i radicali liberi la Vitamina B che conferisce proprietà anti-depressive la Vitamina C che rinforza il sistema immunitario il Betacarotene  che stimola la produzione di melanina (per migliorare la tintarella in spiaggia!) Il Fosforo e il Calcio toccasana per le ossa Il Potassio che mantiene la pressione arteriosa ai giusti valori Le Fibre necessarie per il lavoro dell’intestino  Il melone si può conservare per 4 giorni e non bisogna tenerlo troppo vicino agli altri alimenti, in quanto ha un profumo “contagiante” 😉 Esiste anche una varietà di melone invernale, dalla polpa giallo chiara. Siete anche voi pazzi per il melone?...