Cornish Pasty a modo mio

Cornish Pasty a modo mio

Il Cornish Pasty è il piatto nazionale della Cornovaglia, tutelato dal marchio IGP.

Questo Cornetto ripieno di carne, patate e cipolle, ma anche di altre verdure,  viene considerato il pasto dei minatori perchè,  alla fine dell’800, molti lavoratori della Cornovaglia,

per la maggior parte minatori, emigrarono all’estero, esportando gli usi e costumi del loro paese tra i quali anche il Cornish Pasty.

In realtà di questa pietanza si trova traccia già nei documenti reali risalenti al XIII secolo.

Ricorda vagamente il Meatpie Inglese, ma essendo a  forma di  “panzerotto” lo rende adatto anche ad un pranzo al sacco,   visto che il Cornish è gradevole anche freddo, soprattutto se ricco di verdure.

La prima volta che l’ho cucinato ho seguito alla lettera la ricetta tradizionale, poi ho apportato le mie modifiche aggiungendo la ricchezza dei sapori Italiani 😉

INGREDIENTI per 6 persone

Tempi di preparazione circa 50 minuti + 20 minuti di cottura

  • 350 gr di carne di manzo macinata
  • 300 gr di farina  km5 
  • 250 gr di patate
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di cipolle di Tropea
  • 50 gr di parmigiano
  • 1 uovo
  • brodo vegetale-prezzemolo-timo-salvia-sale-pepe

ESECUZIONE 

  1. Impastate nel mixer la farina con il burro freddo  fino a sabbiarlo grossolanamente, aggiungete 70 gr di acqua fredda con un pizzico di sale, poca alla volta, e lavorate finchè l’impasto non sarà liscio e omogeneo.
  2. Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.
  3. Pelate le patate e dategli un scottata di bollitura, affettatele sottilmente e mettetele in un recipiente insieme alle cipolle anch’esse affettate sottilmente, alla  carne macinata , il prezzemolo, il timo, la salvia, e il formaggio parmigiano grattuggiato. Salate, pepate e bagnate il tutto con due cucchiai di brodo vegetale.
  4. A piacere potete aggiungere anche dei cubetti di formaggio come la provola  e anche delle verdure come i friarielli.
  5. Prendete l’impasto  e dividetelo in 6 parti.
  6. Formate sei dischi sottili, circa 3mm di spessore.
  7. Sbattete un uovo e spennellate i dischi nel loro contorno.
  8. Disponete al centro di ogni disco  una cucchiata abbondante del ripieno.
  9. Chiudete i dischi a D o a cresta di gallo, come ho fatto io ;), dicono che questa sia la forma più antica.
  10. Spennellate i fagottini con l’uovo sbattuto e infornate a 200° C per circa 20 minuti.

Se non siete in gita serviteli caldi 😉

E ….”a modo vostro”  con che cosa li riempireste ?

 

Cornish Pasty+ Limoncelli 008

 

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: