Dolce leggero al cacao

Il cioccolato  come “cibo degli Dei” ..  possiamo avere dei dubbi?

Nel lontano V secolo d.C ad opera dei Maya nasce la storia vera e propria di questo cibo meraviglioso.

Siamo, ahi noi, costretti quindi a ringraziare i Conquistadores per averlo portato nel nostro vecchio continente.

Una volta sbarcato però, ha dovuto darsi un gran da fare per convincere i vecchi parrucconi riguardo la propria bontà, a quel tempo infatti era conosciuto solo come bevanda, per fortuna però la carne è debole 😉

e  rinunciare alla delizia del cioccolato è da stoici.

Giungiamo così alla tradizione Italiana del cioccolato, con città che da nord a sud  si dedicano a questa antica arte dolciaria e dove ogni artigianalità esprime un modo diverso di lavorarlo. Pensiamo al cioccolato di Modica, passando per Perugia e arrivando fino a Torino e Cuneo dove il cioccolato è spesso abbinato alle loro meravigliose nocciole IGP.

Sorpassando la crociata calorica contro quello che è diventato l’emblema della trasgressione  per eccellenza, potremmo  infatti scoprire che il cioccolato è anche  ricco di sali minerali, come potassio, fosforo, magnesio, calcio, ferro e vitamine.

Un cibo così sano e nutriente da essere stato inserito anche dalla NASA nella dieta degli astronauti, ad alta digeribilità, perché servono solo due ore affinché venga assimilato, un cibo prezioso per chi deve compiere  sforzi fisici intensi, come per gli sportivi.

Diciamolo, il cioccolato è anche un sano antidepressivo, c’è chi sostiene persino che un cioccolatino prima dei pasti possa essere utile a mantenere la linea, grazie all’aumento degli zuccheri nel sangue che calmano l’appetito.

Ma non calmerete sicuramente l’appetito se in  fondo al pasto avrete questo meraviglioso Dolce leggero al cacao… cercate  di arrivare fino alla fine  senza rimpinzarvi e magari concedetevi poi anche un pò di panna, si sposeranno bene e quindi

non sia mai che mano umana divida ciò che Dio ha unito 😉

Dolce al cioccolato 011-001

INGREDIENTI

50 gr di cacao magro

10 gr di burro

50 gr di farina

50 gr di amido di mais

100 gr di zucchero

5 uova

1 stecca di vaniglia

1 pizzico di sale

Per la farcitura:

marmellata all’albicocca o ai frutti di bosco

Oppure come ho fatto io crema al burro alla nocciola, come nel tronchetto di Natale.

Per decorare : Trucioli di cioccolato

e per la copertura 100 gr d cioccolato fondente ed un cucchiaio di panna, oppure burro.

PREPARAZIONE

Fate fondere il burro in una casseruola e  spennellatelo in uno stampo da 24 cm  di diametro e foderatelo di carta forno oppure infarinatelo.

Scaldate il forno a 180°

Mescolate la farina con l’amido di mais e il cacao e setacciateli.

Disponete in una terrina 2 uova intere e 3 tuorli, lo zucchero e la vaniglia.

Sbattete gli ingredienti con la frusta elettrica fino a quando non saranno gonfi e spumosi.

Incorporate il miscuglio di farina, cacao e amido di mais alla crema di uova, sbattendo ancora con la frusta fino ad averli ben amalgamati.

Montate a neve densa tutti gli albumi rimasti con il pizzico di sale e uniteli al composto precedente, sollevandolo dal basso verso l’alto, per non smontare gli albumi.

Versate l’impasto nello stampo predisposto.

Mettetelo nel forno ormai caldo e cuocete il dolce per 30 minuti.

Toglietelo dal forno e lasciatelo intiepidire per mezz’ora nello stampo. Rovesciatelo quindi su una gratella e fatelo raffreddare del tutto.

Ed ora il tocco finale…

Potete servirlo semplice oppure farcito, dividendolo a metà e spruzzando la torta con del Marsala o del Torcolato oppure con una bagna di acqua, zucchero e limone.

Dipende molto se usate la confettura o la crema al burro, oppure crema, panna ….quello che più vi ispira la creatività golosa 😉

Per la farcitura esterna, mettete un pentolino sul fuoco e a bagno maria sciogliete il cioccolato e un cucchiaio di panna,

una volta sciolto versatelo sopra la torta e buon appetito 😉

Dolce al cioccolato 005

Share

Nessun Commento

    Lascia un commento

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: