Marmellate fatte in casa consigli-pectina homemade

Marmellate fatte in casa consigli-pectina homemade

Per raggiungere la giusta consistenza in una marmellata fatta in casa non occorre comprare la pectina, perchè la densità dipende dal giusto equilibrio tra pectina naturale, acidità e zuccchero. Questo è il motivo per cui, nella maggior parte delle ricette di marmellata, troverete, tra gli ingredienti, gli agrumi, in particolar modo il limone, naturalmente ricchi di zucchero e pectina, nonchè acidi.

La pectina infatti, che consente alle marmellate di gelificare e addensarsi, è spontaneamente contenuta nella buccia e nei semi della frutta.

Alcune varietà, come le mele cotogne e gli agrumi, ne sono molto ricche , mentre fragole, albicocche e pesche ne sono sprovviste.

Lo zucchero, oltre ad avere il ruolo di dolcificante, ha la funzione di conservante naturale, ed è responsabile della consistenza del prodotto finito.

Il migliore è quello semolato: lo zucchero di canna rende le marmellate, invece, facilmente deperibili, ma molto più naturali, quindi, se volete usarlo, basterà utilizzare piccoli vasetti, mentre il miele non è indicato perchè piuttosto liquido.

La maggior parte delle ricette in circolazione consigliano di utlizzare, in base alla dolcezza del frutto, 800 gr di zucchero per chilo.

In realtà è possibile scendere fino a 200 gr, a seconda del gusto di ciascuno di noi.

La marmellata è pronta quando la maggior parte della componente d’acqua contenuta nella frutta è evaporata.

Il tempo in cui la marmellata deve rimanere sul fuoco dipende dal grado di maturazione dei frutti, dalla loro quantità e dalla loro acquosità.

Ecco quindi qualche consiglio per verificare se è pronta:

  1. Mettete qualche goccia di marmellata su un piattino inclinato: se fa fatica a scorrere è pronta!
  2. Provate a farne cadere un pò da un cucchiaio: si deve staccare a gocce e non a filo continuo

 

Visto che si avvicina Maggio, mese delle fragole, è tempo di preparare la PECTINA in casa, per poter avere una marmellata al 100%naturale.

Pectina 003

INGREDIENTI

5 KG di mele non troppo mature

3 limoni

PROCEDIMENTO

  1. Lavate bene le mele e asciugatele
  2. Tagliatele a fette,  buccia e torsolo compresi.
  3. Mettetele in una pentola, irroratele con il succo dei  3 limoni e fatele cuocere per 1 ora coperte a filo di acqua.
  4. Appoggiate uno scolapasta su di una 2^ pentola, foderatelo con un canovaccio pulito, versatevi le mele cotte e lasciatele sgocciolare per almeno 12 ore.
  5. Cuocete il liquido ottenuto a fuoco molto basso finchè si sarà ridotto a 1/2 litro.
  6. Versatelo in 5 vasetti da 100 ml, chiudeteli ermeticamente e sterilizzateli, facendoli bollire  in acqua per 30 minuti.

Si conservano in dispensa per 4 mesi.

Per preparare invece una confettura, mettete in una pentola 1 kg di frutta a pezzetti, 1 vasetto di pectina e almeno 200 gr di zucchero, fate cuocere per il tempo necessario che può essere da 10  a 30 minuti, mai molto di più,  invasate  e sterilizzate come avete fatto con la pectina.

Pectina 2 012

 

Troppo laborioso? Siete di corsa?  Non avete una dispensa?

Non rinunciare al genuino, non farti incantare da chi si svende,  vai a scoprire  Cà de Baghi una nostra azienda agricola  amica situata in un dorsale trentino sopra il lago di Levico che prepara le marmellate come quelle fatte a casa, 100% di frutta, tutta prodotta da loro, in 100 gr di marmellata :), potete anche andare a trovarli, guardatevi  l’indirizzo nel sito di prelibata.com.

2 Comments

  1. Non lo sapevo che si potesse fare in casa la pectina…grazie per la ricetta

    Reply
    • Felice di esserti stata utile.. raccontaci che cosa preparerai 😉
      Paola di Prelibata

      Reply

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: