Caffè alla nocciola di Giffoni ricetta

Caffè alla nocciola di Giffoni ricetta

 Come fare un Buon caffè con la Moka  L’acqua è molto importante, in presenza di acqua con sapori marcati ( cloro) meglio ricorrere ad acqua oligominerale naturale. Le dosi consigliate sono 6 gr per ogni tazzina. Regolandosi ad occhio è bene sapere che due cucchiaini colmi equivalgono a una dose di 6-7gr. Non pressate la polvere nel filtro: basta assestarlo battendo il filtro su un piano. la fretta è nemica della bontà: la fiamma va tenuta bassa perché l’estrazione deve avvenire lentamente. Una volta che tutto il caffè è passato nel corpo superiore della caffetteria spegnere il fuoco, evitando l’ebollizione e il conseguente odore di bruciato. Prima di servire il caffè è bene mescolarlo perché la prima parte risulta più concentrata alla seconda Lavare la moka semplicemente con acqua calda utilizzando uno spazzolino adeguato. I singoli pezzi, accuratamente risciacquati, vanno lasciati smontati, in modo che asciughino perfettamente evitando la formazione di muffe. Cosa fare quando la caffetteria è nuova? la regola va bene anche dopo una lunga inattività, prima di utilizzarla è bene farla funzionare un paio di volte con acqua, bicarbonato e una piccola quantità di caffè Come fare il caffè alla nocciola di Giffoni? dose per due persone ( Per  saperne di più della Nocciola Tonda di Giffoni? clicca qui ) Seguite la preparazione descritta sopra In una piccola ciotola,  mettete 1 cucchiaio da tea di pasta di nocciola, assieme a 2 cucchiai di zucchero o più se amate il caffè dolce. Mettete la moka sul fuoco e iniziate a girare la pasta di nocciole con lo zucchero come se doveste montare i rosi d’uovo. Quando usciranno le prime gocce di...
Tonno sott’olio in due maniere

Tonno sott’olio in due maniere

Oggi per il Calendario del cibo Italiano AIFB si festeggia la giornata del Tonno sott’olio, ambasciatrice della giornata Nicol Pini  http://www.aifb.it/calendario-del-cibo/giornata-nazionale-del-tonno-sottolio/  Oggi è la giornata giusta per raccontare del cibo Italiano  parlando di  Tonno, quel pesce che solitamente troviamo inscatolato e che salva anche i più imbranati in cucina…;) quel pesce che nella pubblicità viene decantato anche da fior fiore di attori, che cercano di convincere noi Italiani  che il tonno pinna gialla è il più pregiato  🙁 Questo è uno dei tanti casi di pubblicità ingannevole, perché il tonno Pinna gialla, che molti italiani pensano  sia tra i più pregiati, magari perchè acquistato nel vasetto di vetro e con visibili tranci interi, è il più conosciuto ma viene pescato nell’Oceano Indiano ed è molto, ma molto meno pregiato del nostro Tonno Pinna Rossa che invece vive nelle acque meno calde del nostro Mediterraneo. I tonni pinna rossa, così chiamati per l’intenso colore delle carni molto ricercate, vivono migrando a varie profondità e si aggregano nel periodo della riproduzione per raggiungere i luoghi maggiormente adatti come il canale di Sicilia, dove l’acqua ha la giusta temperatura. Provengono dall’Atlantico, costeggiano il continente europeo e scendono veloci passando dalle acque  della Sardegna, particolarmente da Carloforte e Portoscuro. Il Tonno pinna rossa è il più pregiato della famiglia dei Tunnidi e difficilmente arriva sui banchi delle pescherie e solo pochi ristoranti lo utilizzano per preparare i propri piatti. Inoltre da qualche anno diverse associazioni ambientaliste hanno giustamente focalizzato l’attenzione sui pericoli di estinzione della specie e recentemente il problema è stato affrontato anche dall’U.E. Nel 2009 la Commissione Internazionale per la Conservazione del...
Tonno al sesamo con chips di cipolle al curry

Tonno al sesamo con chips di cipolle al curry

E’ bello il venerdì chiudere la settimana cenando con gli amici, un momento di socialità che ci rilassa e ci allunga il week end. Spesso però ci si ritrova ad ordinare la pizza a domicilio perchè si arriva alla sera stanche e  senza avere  avuto il tempo di preparare granchè. 🙁  Questo piatto  è un buon compromesso, il tempo di preparazione  è minimo, ma il risultato è di grande livello. 😉 Gli ingredienti possono essere già in casa, i tranci di tonno si possono acquistare surgelati e ve lo consiglio visto che il tonno si può pescare solo in alcune zone e in periodi limitatissimi,   il resto degli ingredienti è di uso pressochè quotidiano quindi facilmente presenti in casa. Vi consiglio di accompagnare  il piatto con un buon prosecco  o a una buona birra artigianale,  il dolce ? …. bè il dolce  lo fate portare  agli amici 😉  Ingredienti 1 cipolla, bianca dolce. 4 tranci di tonno fresco da 130 gr ciascuno ca qb sesamo qb sale e pepe qb curry qb farina qb olio e.v.o Preparazione Passate i tranci di tonno nei semi di sesamo , fino  farli aderire bene alla superficie e salate leggermente ambo i lati. Unite il curry  alla farina e miscelateli bene assieme, la quantità di curry dipende da quanto vi piace 😉 Affettate la cipolla a fette intere, in modo che risultini gli anelli interi di circa 2 millimetri di spessore,  passatela nel composto di farina e curry. Mettete l’olio  in un padella e portatelo a temperatura per friggere. Friggete gli anelli infarinati, una volta fritti, metteteli da parte a raffreddare su della...