Tarte Tatin all’albicocca

“Eh ma che cagnara, sbagliando si impara”, diceva un fraticello  del Carosello !

Avranno detto la stessa cosa le sorelle Tatin, quando estrassero la loro crostata senza pasta ?

Forse in Francese 😉

Comunque, da quella dimenticanza nacque la Tatin, un  meraviglioso dolce di frutta.

Così narra la storia della nascita della Tarte Tatin di mele, nata dalla dimenticanza della pasta di base, doveva essere una crostata e diventò invece un rimedio della dimenticanza.

Talmente buona e apprezzata da essere tramandata ai posteri e da rientrare con tutti gli onori  nei libri di cucina della pasticceria Francese.

Creata per rimediare ad un errore,  potrebbe sembrare una torta molto semplice nell’esecuzione, in realtà non è così, ci sono infatti  alcuni passaggi ai quali bisogna prestare molta attenzione.

Le amiche food-blogger che partecipano alla nostra sfida di Prelibata ancora non l’hanno proposta e quindi ieri mi sono abbandonata a questa dolce voglia,

combattendo il  caldo estivo ho utilizzato le albicocche dell’albero in giardino e non solo…:)

INGREDIENTI per uno stampo da 24 cm

600 gr di albicocche

200 gr di farina 00

175 gr di burro

230 gr di zucchero

PREPARAZIONE

* Immergete le albicocche in una casseruola con acqua bollente per qualche istante.

Scolatele spellatele, tagliatele a metà, togliete il nocciolo e riducete 1 sola albicocca a spicchi.

 Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro o dentro una ciotola e mettetevi al centro

100 gr di burro ben freddo a pezzetti. Lavorate gli ingredienti  con la punta delle dita fino

a quando il burro avrà assorbito  tutta la farina.

 Incorporate 1 cucchiaio  di zucchero, 2 di acqua e un pizzico di sale : lavorate velocemente, formate una palla,

avvolgetela in pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti.

 Distribuite sul fondo di uno stampo di 26 cm di diametro 50 g di burro a pezzetti e 100 g di zucchero.

Sistemate sul fondo le mezze albicocche con la parte bombata rivolta verso il basso e negli spazi  vuoti disponete gli spicchi.

* Mettete lo stampo sul fuoco per circa 10 minuti e, appena si sarà formato il caramello, levatelo dal fuoco. Fate intiepidire,

cospargete le albicocche con il restante zucchero e con il burro rimasto a fiocchetti.

Stendete la pasta in una sfoglia sottile, adagiatela sulle albicocche, facendola penetrare negli spazi  cuocete in forno già caldo a 150° per 35 minuti.

Fate raffreddare la Tarte Tatin prima di sformarla e servirla, decorandola a piacere, magari con un pochina di panna e dei mirtilli sempre del giardino 😉

Tarte tatin all'albicocca 002

* SUGGERIMENTI: Utilizzatele albicocche molto sode e l’immersione in acqua bollente deve essere fatta per pochi secondi, in modo che le albicocche rimangano sode.

* Il momento della caramellizzazione è un momento delicato al quale prestare attenzione.

Tarte tatin all'albicocca 004

Share

Nessun Commento

    Lascia un commento

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: