Polpettone di pane, zucchine & co.

Polpettone di pane, zucchine & co.

A volte si rinuncia a qualcosa per il dispiacere di avanzarne.

La soluzione non è rinunciare, ma trasformare, riutilizzare, inventarsi qualcosa di nuovo e di diverso.

Le nostre nonne e mamme erano specializzate nel trasformare le cose per darle una nuova vita. Dai cappotti girati dalla parte della stoffa meno consumata, ai colletti delle camicie.

Per le generazioni che hanno vissuto il periodo della guerra o che sono arrivate subito dopo, il riutilizzo era una parola d’ordine.

Noi che siamo nati nel momento del boom economico invece abbiamo vissuto lo spreco, oggi però i tempi sono cambiati e  a volte si rinuncia per non sprecare, più spesso  perché  si è meno abituati a ri-creare.

Succede spesso con il pane, si rinuncia ad esso perché potrebbe avanzare. Ho recuperato questa bellissima ricetta che avevo messo da parte per quando le zucchine fossero state verdure di stagione.

Un po’ di pane avanzato, un po’ di buona mozzarella di bufala avanzata oppure altro formaggio  filante, come l’asiago o la provola, e le zucchine, ma ben si potrebbe fare anche con i peperoni o le melanzane, delle foglioline di menta o di basilico ed il buon piatto è fatto 😉  Ci vuole poco vero?

INGREDIENTI

300 gr di pane vecchio, secco.

250 gr di zucchine

30 gr di grana grattuggiato

1 uovo

un pizzico di sale

pepe

qualche fogliolina di menta

olio evo qb

150 gr di mozzarella  o Asiago dolce o Provoletta dolce 

pan grattato

PROCEDIMENTO

Lasciate ammorbidire il pane in acqua fredda.

Mettete in un mixer e tritate bene la zucchina, fatela stufare per 5 minuti in una padella antiaderente con un filo di olio.

In una ciotola sbattete l’uovo, aggiungete il pane ben strizzato, il grana e il sale ed amalgamate bene il tutto.

Prendete un foglio di carta da forno, cospargetelo di pangrattato e stendetevi sopra il composto in un rettangolo, distribuite al centro per la lunghezza, le fettine di mozzarella e richiudete dando la forma di un polpettone.

image        image       image      image                                                                                              

Fate aderire il pangrattato anche sopra e avvolgete il polpettone nella carta da forno, chiudendo i lati.

Cuocete per 20 minuti circa a 200°.

Questo polpettone si può servire sia caldo che freddo, con una bella “verdurata” per il pinzimonio come abbiamo fatto noi 😉

polpettone di pane e giardiniera 002

polpettone di pane e giardiniera 005

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: